Cosa è il microneedle patch

Sarà per la facilità e la rapidità d’uso, per l’effetto immediato e performante o perché, essendo venduti in confezione monouso ci danno la possibilità di sperimentare un prodotto con una piccola spesa, ma quello che è certo è che i patch sono entrati a gamba tesa nella nostra beauty routine, rivoluzionandola. Uno dei più recenti è quello che si ispira al needling, una tecnica di ringiovanimento facciale non invasiva, richiestissima in medicina estetica.Mentre nel needling medico vengono praticate , con aghi sottilissimi, migliaia di microperforazioni nell’epidermide che mettono la cute in condizione di reagire sintetizzando nuovo collage e accelerando il turnover cellulare, nel patch gli aghi sono dei minuscoli cristalli di acido ialuronico biodegradabile che lavorano nello strato più superficiale della pelle e si dissolvono con effetto riempitivo immediato e visibile.I patch con microaghi vanno usati esclusivamente su rughe e linee d’espressione ( fronte, naso-labiali, contorno labbra, contorno occhi) che possono comparire molto presto e che col tempo assumono un aspetto sempre più marcato.Vanno applicati sulla pelle perfettamente detersa e per ottenere il risultato migliore il consiglio è di iniziare con 4 applicazioni a distanza di 2 giorni una dall’altra e successivamente una alla settimana .Nel caso vi siate sottoposte a dei trattamenti con filler sono ideali per mantenere più a lungo il risultato raggiunto.

Precedente

E' gua sha la nuova tendenza del massaggio

Prossima storia

La resistenza della bellezza

Altre proposte di lettura